11225066_828310120582263_3752792096801299579_n

DESCRIZIONE 

 

L’opera nasce da un’idea di Elisabetta Montaldo che sull’argomento ha pubblicato il libro “L’oro del mare, l’antico costume delle donne di Procida” ed ha realizzato il prototipo del costume nuovo sul modello settecentesco attualmente esposto in Comune.

Molte famiglie procidane possono così oggi farsi confezionare il costume identico a quello antico e in pezzi unici ed originali con il raffinato taglio e cucito di Maria Capezzuto ed i ricami in oro realizzati da Melina del Giglio e Lena Costagliola di Polidoro.

Quest’ultima ha messo a disposizione per il servizio fotografico che illustra il calendario Procidane 2016 i delicati orecchini settecenteschi che lei realizza in oro ricamato e pietre dure, ispirati dai quadri che ritraggono le procidane antiche.

Perché questo calendario?

Per promuovere e far conoscere il costume procidano anche oltre la sola
manifestazione estiva intitolata al personaggio Graziella di Lamartine e farlo indossare in altre occasioni ed modo appropriato dalle signore di tutte le età e dalle bimbe,anche nella versione estiva che mostra i fantasiosi ricami del corpetto.

Afferma Elisabetta Montaldo.

Nel calendario ci sono foto belle e grandi, alcune mostrano anche il costume maschile, che hanno avuto come modelli dei procidani ‘veri’.

Il calendario ha visto la partecipazione di giovani e meno giovani che sono stati estremamente disponibili ed entusiasti, che sarà facile riconoscere sfogliando il calendario stesso.

A loro va il ringraziamento di Elisabetta Montaldo, di Donatella Pandolfi e della Libreria Nutrimenti Bookshop.